venerdì 3 dicembre 2010

Zeppole cotte

mmmh... da quanto tempo non metto le mani in pasta! in questo periodo sono super impegnata e non rieco a trovare un po di tempo per rilassarmi e fare un bel dolcino. Quella che vi posto oggi è una ricetta tipica campana. Io l'adoro!!! Quando ero piccola era uno dei dolci che abbondavano a casa mia nel periodo di natale... mia nonna era bravissima a farle. Le zeppole cotte o bollite non sono difficili da fare, per l'impasto occorre:
  • 1kg farina
  • 1l acqua
  • sale q.b.
  • miele e diavoletti a volontà
Portare ad ebollizione l'acqua con il sale, la quantità non so dirvela di preciso ma è più o meno quella che usate quando cuocete la pasta, serve per dare sapore all'acqua.
Aggiungere a fuoco lento la farina mescolando con un cucchiaio di legno. Quando l'impasto comincia a staccarsi dalla pentola, metterlo su un tavolo (possibilmente di marmo) unto con l'olio e lavorarla un pò senza aggiungere farina.
Fare la forma delle zeppole o un fiocchetto, cercando di non farle molto grandi per far si che cuocere meglio e friggerle in abbondante olio, avendo cura di riporle su carta assorbente per eliminare gli eccessi di olio.

ATTENZIONE!!!! tenete a portata di mano un coperchio perchè è possibile che qualche zeppola a contatto con l'olio tenda a scoppiare.

Ponete le zeppole in un vassoio e cospargetele con miele e diavoletti, e il dolce è servito!




3 commenti:

Natalia ha detto...

Buonissime le tue zeppoline. Anch'io sono campana e questi dolci hanno per me il sapore di cose passate. Che nostalgia.

LAURA ha detto...

Sono sicuramente buonissime!!!!
Complimenti per il blog, hai tantissime ricette che voglio provare!!!!
A presto

Tania ha detto...

Che belle che sono! Il procedimento è particolare quanto interessante, da provare sicuramente!

Non hai trovato niente di interessante? Prova a vedere tra i post precedenti cliccando su "Post più Vecchi"!